Top

Pane Arabo

Curiosità

La pita o pane arabo è un tipo di pane piatto che, al contrario dell’azzimo, è stato fatto lievitare. La ricetta prevede la miscelazione di farine di frumento, acqua e lievito madre o pasta acida.

La pita o pane arabo è tipico della cucina medio-orientale (Afghanistan e Turchia), mediterranea (Grecia) e del nord-Africa. Sinonimi di “pita” o “pane arabo” sono “pane siriano” e “pane libanese”.

La pita è adatta ad accompagnare salse come l’hummus, ad avvolgere panini ripieni di kebab, in accostamento alle falafel (polpette egiziane fritte) od all’agyro (piatto greco a base di carne). L’applicazione più interessante della pita è la “tasca di pita”, ossia un panino farcito, oggi assai diffuso anche in Occidente.

Ingredienti

  • 250 g di farina
  • 6 g di lievito di birra
  • 150 g di acqua
  • 1 g di sale

Procedimento

Sciogliete il lievito in una ciotola d’acqua, che non deve essere bollente, ma solo calda, altrimenti annienterà l’azione del lievito.

Quando il lievito vi si sarà sciolto, aggiungete un terzo di farina e il sale; amalgamate energicamente gli ingredienti, sbattendo l’impasto, quindi aggiungete la restante farina e l’acqua, continuando a sbattere.

A questo punto trasferite l’impasto su un piano infarinato e sbattetelo ancora per una decina di volte, fino a quando l’impasto non sarà elastico e del tutto privo di grumi.

Alpi Bio

No Comments

Post a Comment